Come Fare Solitario a Piramide con le Carte

Se quando sei a casa da sola non sai mai come passare il tempo in modo divertente, che non sia sempre un film in televisione o un gioco al computer, ecco per te un nuovo solitario. Basta solo un mazzo di carte e vedrai che riuscirai a passare una bella giornata

Prendi un mazzo di carte da quaranta, tipo quelle napoletane o piacentine, e mettiti a sedere attorno a un tavolo su cui dovrai disporre tutte le carte. A questo punto forma con esse una vera e propria piramide piana: metti una carta come apice del solitario, poi di seguito due, tre, quattro e così via.

Le carte che stai disponendo sul tavolo dovranno coprire almeno la metà delle carte che avrai già appoggiato sul tavolo. La piramide dovrà avere sette ‘piani’. Le carte devono essere coperte mentre l’ultimo piano dovrà essere a carte scoperte. In mano ti resterà il resto del mazzo che ti servirà per giocare.

Il gioco consiste nel riuscire a sommare le carte dando come risultato 10. Non potrai sommare più di due carte. Il re vale dieci da se. Dovrai cercare di prendere più carte possibile dalla piramide, iniziando da quelle scoperte. Appena una delle carte coperte sarà libera dalle altre che hai tolto, puoi girarla e utilizzarla per fare 10.

Quando nessuna carta scoperta ti servirà per fare dieci, potrai utilizzare le carte che erano rimaste dal mazzo iniziale. Lo scopo del gioco è quello di liberare tutto il tavolo e quindi di finire anche le carte che hai in mano. Se non riesci a finire il solitario, conta quante carte ti sono rimaste: ad esempio sono 7? A questo punto conta a quale lettera dell’alfabeto corrisponde al numero 7. E’ la G. Ti penserà sicuramente una persona il cui nome inizia con quella lettera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *