Esercizi da Fare in Casa per Avere la Pancia Piatta

l fatto che l’estate sia ancora piuttosto lontana e che cappotti e sciarpe continuino a farci compagnia in queste fredde giornate di febbraio, non ci preclude dal tenerci in forma, anche se la voglia sarebbe più quella di coccolarci sul divano con una tazza di cioccolata calda in mano.
Il tempo vola, presto arriveranno le belle giornate e con loro la voglia di scoprirsi un po’ di più: non vi sembra il caso di farci trovare pronte? Concentriamoci sulla pancia, il punto debole del gentil sesso, e dedichiamoci un po’ di tempo seguendo questi esercizi semplici ed efficaci per ridurre il girovita e rafforzare gli addominali, vedrete che nel giro di poche settimane i risultati saranno evidenti!
Una sola raccomandazione: se non avete tempo da dedicare al fitness, potete sempre ritagliarvi 15 minuti al giorno, appena sveglie o prima di dormire, per eseguire dei semplici esercizi per avere una pancia piatta.
Questo vi permetterà di rinforzare i muscoli addominali e di ridefinire il ventre senza impegnarvi troppo tempo.
Prendete appunti!

ADDOMINALI FRONTALI
L’esercizio base per i muscoli addominali si chiama crunch e si fa distesi al suolo, con le gambe flesse (le ginocchia devono creare un angolo di 90 gradi circa). Si sollevano solo le spalle, mantenendo il tratto lombare appoggiato a terra. Bisogna ripiegarsi su se stessi chiudendosi sull’addome, cercando di non muovere la testa (la distanza mento-petto deve rimanere sempre invariata) e di prestare molta attenzione a non forzare il collo. Ripetere l’esercizio 10 volte consecutive per 3 serie.

ADDOMINALI LATERALI
Identica posizione per il secondo esercizio: distese al suolo e gambe flesse. Contrarre l’addome e salire piano piano verso le ginocchia, mantenendo la schiena dritta, ruotare poi il busto a sinistra, tornare in posizione centrale ed eseguire l’altro mezzo giro a destra. Ripetere l’esercizio 10 volte consecutive per 3 serie.

VITINO DI VESPA
Ecco l’esercizio fondamentale per ridurre il girovita:
Stendersi a terra sul fianco destro e appoggiarsi sull’avambraccio.
Fare forza sul braccio: sollevare busto e gambe, mantenendo la mano dell’altro braccio sul fianco. Contrarre glutei e addominali e mantenere la posizione almeno 5 secondi e poi scendere a terra senza appoggiarsi. Ripetere il movimento almeno 10 volte, per poi cambiare lato.

Si tratta di esercizi semplici.

Come Passare la Cera sull’Auto

Vuoi risvegliare la bellezza della tua auto tanto sopita durante l’inverno? Sei in cerca di un metodo per ravvivare la vernice della tua vecchia automobile senza spendere troppi soldi? O più semplicemente sei incerto su come sia da mettersi una cera per autovetture? Bene! Questa guida è allora proprio ciò che fa al caso tuo.

Occorrente
Cera per auto
Panno liscio
Pelle di daino
Polish per graffi superficiali

Scegli la cera più adatta al tipo di vernice della tua auto seguendo questa guida su Manutenzioneauto.net. Lava accuratamente l’auto. Con acqua e spugna saponata rimuovi polvere, aloni di smog, insetti, e quant’altro rende la tua auto sporca. Asciuga molto accuratamente l’auto con un panno. Usa la pelle di daino per rendere l’asciugatura uniforme.

Attendi che l’auto sia completamente asciutta. Stendi la cera con la mano destra secondo movimenti rotatori nella parte anteriore dell’auto. Attendi una decina di minuti! Con un panno perfettamente liscio e pulito rimuovi la sottile grana bianca e lucida per bene. Assicurati che il sottile film di protezione della cera sia aderito perfettamente alla superficie.

Ripeti l’operazione nella parte posteriore dell’auto. Adesso passa alla stesura della cera ai lati, facendo particolare attenzione che la cera non intacchi le cromature delle maniglie. Con il panno lucida per bene. Stendi del polish lungo le parti della carrozzeria che reputi avere graffi superficiali. Goditi una stagione di protezione e brillantezza.

Come Realizzare un Contouring Cremoso

Abbiamo già parlato della tecnica di contouring che ricorre all’utilizzo di prodotti in polvere. Adesso è il momento di spiegare come si realizza un contouring usando prodotti in crema. Dopo aver creato la base, stendendo un fondotinta liquido che si amalgami perfettamente al nostro incarnato, prendiamo un pennello piccolo e stendiamo un correttore cremoso per coprire le occhiaie. Uitilizziamone uno aranciato se dobbiamo camuffare occhiaie che tendono al marrone altrimenti se notiamo rossori nella suddetta zona, stendiamone uno verde miscelato ad uno beige.

Lo stesso prodotto applichiamolo in alcune zone del viso: sotto lo zigomo per creare l’ombra inferiore e assottigliare le guance, al centro del naso, sotto l’arcata sopraccigliare, sull’arco di cupido e sul mento per illuminare questi punti chiave. Procuriamoci una terra marrone e stendiamola con un pennello piatto di grandezza intermedia, per creare delle ombre in queste zone specifiche, sotto l’osso dello zigomo, sulle tempie, sui bordi della fronte, ai lati del naso, all’esterno dell’occhio e al centro del mento.

Il passaggio successivo prevede l’utilizzo di un pennello più grande che utilizzeremo per stemperare il tutto. In questa fase è fondamentale il modo in cui andremo a sfumare; lo dobbiamo fare con accuratezza senza trascurare nessun dettaglio, per evitare “l’effetto macchia”. Adesso utilizzando un illuminante satinato in crema, enfatizzando i punti luce che applicheremo nella zona sottostante dell’occhio, al centro del mento, e sulla base del naso.

Per fissare il nostro trucco dobbiamo utilizzare una cipria trasparente, perchè i prodotti cremosi tendono a sciogliersi più facilmente. Questa tecnica vi consente di creare un make-up più appariscente, particolarmente valido per chi intende realizzare delle foto o dei video, ma anche per una serata glamour, che richiede un look incisivo e d’effetto.

Come Fare Semifreddo alle Fragole

Con questa ricetta preparerete un dessert ideale per concludere in bellezza una cena. Il semifreddo fu inventato nel 500 da un macellaio appassionato di cucina, che lavorava a Firenze alla corte di Caterina de’ Medici. E’ una ricetta facile che richiede solo 20 minuti.

Occorrente
Fragole
Zucchero
Albumi
Panna
Vino bianco

Le dosi per preparare fare questo buonissimo dolce sono per sei persone. A questo punto non ti resta che comprare circa 350 grammi di fragole. Dopo averle lavate sotto l’acqua corrente, tagliale a meta’ e mettile in un pentolino per cucinarle versando anche 30 grammi di vino bianco e 125 grammi di zucchero.

A questo punto prendi due uova e monta gli albumi in una ciotola e 200 gr. panna in un’altra ciotola. Poi, incorpora nelle fragole che hai precedentemente frullato prima gli albumi e poi la panna. Amalgama molto bene il composto così ottenuto e versa il tutto in uno stampo possibilmente rotondo o a seconda della forma che vuoi dare alla torta.

A questo punto hai finito la preparazione del dolce, devi solo metterlo nel congelatore e conservarlo li per circa tre ore. Passato il tempo, sforma il semifreddo nel piatto da portata e decoralo con la panna e le fragole che ti sono avanzate. Ora non ti resta che portare in tavola questo dolce fatto con le tue mani.

Come Fare Salame di Cioccolato

Questo fantastico dolce freddo è perfetto per essere offerto agli amici. Semplice da preparare è buono anche la mattina con il latte o, perché no, accompagnato da un bicchiere di fresca crema di whiskey. Credimi se ci sono riuscita io… puoi farcela certamente.

Occorrente
Biscotti semplici tipo oro saiwa
Cacao amaro
2 tuorli d’uovo
Liquore amaro
Zucchero
Latte

Versare in una terrina i tuorli d’uovo, due cucchiaini di zucchero e due bicchieri di latte. Mescolare con cura fino ad ottenere un liquido omogeneo, fin quando cioè lo zucchero non sarà disciolto. Frantumare i biscotti riducendone una parte polvere e un’altra in pezzi non troppo grandi e lasciateli in una terrina.

Aggiungete ai biscotti il cacao amaro aiutandosi con un cucchiaio e se possibile con un setaccio per evitare grumi nel prossimo passo. Dovrete poi aggiungere il liquore amaro, per questo affidatevi ai vostri gusti in fatto di alcool, ma non esagerate! La misura media sarebbe un cucchiaio. Mescolate l’impasto così ottenuto.

Ora unite i due preparati, quello iniziale formato da tuorlo, zucchero e latte ed il secondo composto da biscotti, cacao e liquore, e impastateli con energia fino ad ottenere un unico composto omogeneo. Stendetelo su di un pezzo di carta argentata e avvolgetecelo dentro dandogli la forma di un cilindro schiacchiato.

Mettete il vostro salame di cioccolato nel frigorifero (non in congelatore) per circa tre ore. Quando sarà pronto per essere servito, comunque, assumerà una consistenza maggiore tanto da poter essere tagliato a rondelle con un normale coltello da cucina. Ed è proprio così che si serve: tagliato a fettine.