Come Preparare Gnocchi al Forno

La ricetta che andiamo a vedere oggi riguarda la preparazione di un primo piatto facile da preparare e davvero molto gustoso: si tratta degli Gnocchi al forno gratinati, che delizieranno sia i babini che i più grandi della famiglia.

Per la realizzazione di questa ricetta vi consiglio di utilizzare degli gnocchi freschi fatti in casa ma, eventualmente, potete sempre acquistare quelli già fatti presso la vostra gastronomia o il panificio di fiducia.

Ingredienti
gnocchi di patate, 200gr
concentrato di pomodoro, 3 cucchiai
parmigiano grattugiato, 1 cucchiaio
mozzarella, 1
sale, pepe, olio

Tempo di preparazione: 20 minuti

Preparazione
Iniziamo al nostra ricetta partendo dagli gnocchi: metteteli a cuocere in una pentola con abbondante acqua salata; non appena iniziano a galleggiare, toglieteli dalla cottura facendovi aiutare da una schiumarola.

Una volta scolati per bene, riponete gli gnocchi all’interno di una teglia per il forno che avrete precedentemente unto con un filo di olio; versate sopra il cocentrato di pomodoro in modo uniforme e ricoprite il tutto con la mozzarella tagliata a fettine molto sottili e una spolverata generosa di parmigiano grattugiato.

Aggiustate, infine, con un pizzico di pepe e infornate a 180° finché non vedete che il formaggio si sia fuso completamente e in superficie si sia formata una crosticina dorata.

Quando i vostri gnocchi al forno saranno pronti, toglieteli dal forno e disponeteli sopra i piatti da portata. Prima di versarli ai vostri commensali, decorate il vostro piatto con un paio di foglie di basilico fresco.

Come Preparare la Ceretta

I peli superflui sono un gran problema, soprattutto durante la bella stagione, ormai si sa, è un problema di quasi tutte le donne. Con questi due semplici passi vi spiego come scaldare la ceretta e fare anche da sole la depilazione, senza andare a spendere soldi dall’estetista.

Iniziamo a scaldare la cera contenuta nel vasetto a bagnomaria, un pentolino con un minimo livello di acqua sul fuoco e il relativo vasetto al suo interno, fino a quando la cera si liquefa completamente, facendo molta attenzione a non bagnarla con l’acqua del pentolino. Naturalmente la cera non deve essere bollente, se no rischiate di ustionarvi, per cui la cera deve essere si liquida, ma anche tiepida. Insomma la tempistica diventa importantissima. In alternativa, è possibile utilizzare uno strumento come questi scaldacera indicati sul sito Coseperlacasa.net.

Dovete applicarla nella zona inguinale, la più delicata e sensibile? Bene con la spatola in dotazione stendete la cera facendola aderire uniformemente sull’ambito da depilare, che dovrà essere ben pulito ed asciutto, si sconsigliano creme e quant’altro che potrebbero non permettere una adeguata presa del pelo da estirpare.

Dopo avere lavato e asciugato la zone che dobbiamo depilare, dovete stare seduti, come vi trovate bene voi, appoggiate il piede sul bordo di una sedia, in modo da ottenere la pelle dell’interno coscia ben tesa. Iniziate a procedere con spalmare un sottile strato di cera seguendo il verso dei peli. Appoggiate le strisce dove dovete depilarvi e poi tirate a strappo. La striscia deve essere strappata con decisione.

Come Preparare Uova al Pomodoro

La ricetta che vi voglio proporre oggi riguarda la preparazione di un secondo piatto vegetariano molto saporito, che vi permetterà di fare un vero e proprio figurone con i vostri ospiti: si tratta dell’Uovo al pomodoro.

Per la realizzazione di questo piatto ho preferito utilizzare delle uova freschissime cotte in camicia, un tipo di cottura complesso, ma che permette di estrapolare dall’uovo un gusto molto intenso.

Ingredienti
uova, 4
polpa di pomodoro con pezzettoni, 300ml
parmigiano grattugiato
succo di un limone
basilico
cipolla bianca, mezza
sale, pepe, olio

Tempo di preparazione: 20 minuti

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta partendo dal sugo: mettete ad imbiondire la cipolla tritata finemente all’interno di una padella con un filo di olio; non appena avrà iniziato a prendere il colore dorato, aggiungetevi la polpa di pomodoro e un paio di foglie di basilico, quindi procedete con la cottura a fiamma media finché il sughetto non si sarà asciugato.

Nel frattempo, procedete con la preparazione delle uova in camicia: all’interno di una casseruola dai bordi alti mettete a bollire dell’acqua con il succo di limone; quando avrete raggiunto la fase di ebollizione, aprite le uova dentro l’acqua e mescolate velocemente con un mestolo nella parte più esterna fino a creare un mulinello. Quando l’uovo sarà pronto, toglietelo dalla cottura con l’aiuto di un minestro forato.

Quando tutte le uova saranno cotte, riponetele all’interno di un pirottino e ricopritele con la salsa al pomodoro che avrete precedentemente preparato ed aggiustato con un pizzico di sale e pepe.

Ricoprite, infine, il tutto e cospargete con una generosa spolverata di parmigiano grattugiato. Riponete nel forno già caldo a 180 gradi e attendete finché non vedete che in superficie si forma una crosticina dorata. Servite subito, ancora caldo.

Come Preparare i Krapfen

Questa è la ricetta dei Krapfen tirolesi. Si trovano in quasi tutte le pasticcerie e anche al bar, e sono amatissimi da tutti. Buoni e gustosi, prova a farli da sola, seguendo queste semplici indicazioni. Puoi servirli a colazione, a merenda o anche come dessert alla fine di un pranzo.

Occorrente
500 gr di farina
2 uova
250 ml di panna
Olio di arachide per friggere
Acquavite
Sale
Marmellata

Inizia la preparazione versando la farina sulla spianatoia e facendo la fontana. Unisci quindi le uova, il sale, un goccio di acquavite e la panna. Impasta bene il tutto fino a quando avrai ottenuto un composto liscio e omogeneo. Fanne una palla e falla riposare coperta in luogo tiepido per 20 minuti circa.

Passati i 20 minuti tira poi una sfoglia non troppo sottile.Ritaglia dei quadrati (10 per 10) e disponi su metà di essi un po’ di marmellata, del gusto che preferisci. Copri con i quadrati rimasti e sigilla i bordi con la rotella dentata premendo anche con le dita in modo che la marmellata non fuoriesca.

Prosegui quindi riscaldando l’olio in una grande casseruola e inizia a friggere i krapfen pochi alla volta fino a farli dorare da entrambi i lati. Falli sgocciolare molto bene su fogli di carta assorbente da cucina e mettili in una piatto da portata. Servi i krapfen spolverizzati di zucchero a velo.

Come Preparare un’Insalata di Farro

Il farro è disponibile in diverse varietà. Il più comune è il farro perlato, facile da trovare nei supermercati e ottimo per preparare delle deliziose insalate che possono sostituire un primo piatto e posso essere una valida alternativa alla pasta.

Occorrente
Farro perlato
Pomodorini pachino
1 mozzarella
Olive nere denocciolate
Sale
Olio
Aceto balsamico

Per prima cosa leggi bene l’etichetta in cui vengono riportate le indicazioni per la cottura. In genere bastano 10 minuti ma ogni confezione ha i propri tempi. Metti a bollire il farro in acqua già salata e lascialo cuocere il tempo necessario come indicato sull’etichetta. Per una cottura ottimale puoi anche metterlo a bagno la sera prima in acqua fredda anche se non è obbligatorio.

Nel frattempo lava i pomodorini e tagliali a pezzetti. Sgocciola le olive e sciacquale sotto l’acqua corrente e tagliale quindi a rondelle.Taglia la mozzarella a dadini. Scola il farro che nel frattempo stava bollendo e lascialo freddare su un piatto. Prepara una terrina capiente e versaci il farro raffreddato, i pomodorini, la mozzarella e le olive tagliate a rondelle.

Ora procedi a condire il tutto con il sale, l’olio e l’aceto balsamico. Gira in modo da amalgamare il condimento e lascia riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Se vuoi puoi aggiungere anche qualche foglia di basilico per dare un pò di profumo e guarnire il piatto. Servi freddo. Essendo un piatto molto versatile puoi aggiungere il mais o sostituire la mozzarella con le scaglie di parmigiano.